Cupcakes ripieni al caramello con glassa al caramello salato

Qualche domenica fa ho avuto il piacere e l’onore di seguire un corso con nientepopodichè Luca Montersino, che ha fatto tre dolci spettacolari e buonissimi.

E ha realizzato una cosa che ho sempre pensato fosse difficilissima: il caramello. Va bene, fatto da lui sembrava la cosa più facile della terra….anzi tutto il dolce sembrava facile (una crostata con caramello,  con frusta caramellata e crema al caramello e cioccolato, per non parlare della decorazione al cioccolato e colorante alimentare oro….) quindi volevo rifarlo per il compleanno della sister e ho cercato gli ingredienti che mi servivano, ma amara delusione non sono riuscita a trovarne alcuni, quindi ho dovuto desistere.

Ma volevo qualcosa al caramello, visto che ormai lo “sapevo” fare. Quindi scartabellando scartabellando ho trovato questa ricetta in un libro mooooolto bello e mooooolto calorico, “I cupcakes di Lola”.

Ecco questo è il risultato finale

DSC_0798

Vi devo dire che la ricetta prevedeva la copertura di crema di burro, ma io non ero convinta, quindi ho fatto due tipi diversi di copertura: crema di burro e crema al mascarpone entrambi al caramello salato.

Quale sarà piaciuta di più?

Ingredienti per 12 cupcakes:

  • 250 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • 125 gr di burro a cubetti ammorbidito
  • 185 gr di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 2 uova
  • 150 gr di finto latticello (75 gr di yogurt+75 ml di latte + 1 cucchiaino di succo di limone)

Ingredienti per la salsa al caramello per il ripieno:

  • 180 gr di zucchero semolato
  • 90 gr di burro
  • 120ml di panna fresca

Ingredienti per la glassa al burro: 

  • 125 gr di burro a cubetti ammorbidito
  • 2 cucchiai di salsa di caramello già pronta
  • 180 gr di zucchero a velo
  • 40 ml di latte
  • un pizzico di sale

Ingredienti per la glassa al mascarpone:

  • 125 gr di mascarpone
  • 125 ml di panna fresca
  • 2 cucchiai di salsa al caramello già pronta
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • un pizzico di sale

Riscaldare il forno a 180° e mettere i pirottini nella teglia.

Mettere in una ciotola la farina setacciata con il sale e il lievito. Sbattere con il frullino elettrico il burro con lo zucchero e la vaniglia finché il composto diventa chiaro e spumoso. Aggiungere un uovo alla volta e mescolare bene prima di aggiungere quello successivo. Incorporare la farina (in 3 volte) e il latticello (in 2 volte), alternandoli e mescolando bene dopo ogni aggiunta.

Suddividere il composto nei pirottini e cuocere per 25 minuti o finché non saranno ben lievitati e lo stuzzicadenti sarà pulito e asciutto se inserito nel cupcake. Fateli raffreddare del tutto prima di usarli.

Nel frattempo preparate la salsa al caramello, per farla ho usato i consigli di Montersino. Ho scelto una pentola dal fondo spesso e larga e con il fondo chiaro, visto che bisogna controllare il colore del caramello. Mettere nella pentola un po’ di zucchero e fare fondere a temperatura media, quando comincia a sciogliersi si può aggiungere altro zucchero e mescolare brevemente, solo per bagnare il nuovo zucchero. Se alla fine vi viene il panico perché ci sono un po’ di grumi, non vi agitate, semplicemente muovete lo zucchero nella pentola muovendo la pentola in modo che il caramello già fatto fonda il restante zucchero. Appena il caramello ha un bel colore biondo chiaro, togliere la pentola dal fuoco e aggiungere il burro e poi la panna facendo molta attenzione: non va versata tutta insieme in un colpo ma a filo e abbastanza lentamente, e mentre la state versando mescolate bene con una frusta. Lasciare raffreddare.

Prima di preparare la/le glassa/e vanno preparati i cupcakes scavandoli: io ho usato un nuovo attrezzo molto utile!!!

DSC_0779 DSC_0781DSC_0782 Questo attrezzo permette di fare fori larghi e profondi uguali (più o meno).Mi raccomando conservate i pezzi che togliete dal cupcakes (non mangiateveli tutti!!!)

Quando avete bucato tutti i cupcakes, procedete con il preparare le glasse.

Per la glassa al mascarpone mescolate la panna e il mascarpone con il frustino elettrico, aggiungete i due cucchiai di caramello e poi un pizzico di sale e mescolate bene: controllate che il gusto sia bilanciato (o aggiungete altro caramello/sale) e poi montate il composto finché è spumoso e compatto.

Per la glassa al burro, mettete il burro in una ciotola e sbattere con il frustino elettrico finché non diventa soffice e spumoso; quindi aggiungere il caramello e lo zucchero a velo e sbattere a velocità bassa e poi a poco a poco aggiungere anche il latte finché non sarà ben amalgamato. Aumentare la velocità al massimo e aggiungere il sale (e verificare se aggiungere caramello o altro sale) e finire di montare la crema.

Mettete entrambe le creme in una sac a poche.

Quindi assembliamo i cupcakes: mettete la salsa di caramello all’interno dei cupcakes (lasciatene un po’ per la decorazione) e non vi preoccupate se vi sembra tanta, verrà assorbita nell’impasto, la cosa importante è che la quantità sia simile per tutti i cupcakes.

DSC_0783

Chiudete poi i cupcakes con i pezzetti che avevate tolto e quindi ricomponete il cupcakes

DSC_0784

A questo punto decorate i cupcakes con la glassa e se volete poi mettete qualche scaglia di cioccolato e un po’ di caramello colato con il cucchiaino.

Questa è la variante con crema al mascarpone:

DSC_0787

Questa invece la variante con la crema di burro:

DSC_0790

Quindi dicevamo: qual’è quella che è piaciuta di più? La decisione è stata presa all’unanimità…..

………..and the winner is…………

DSC_0796

Eh sì, proprio lei, la crema di burro!!!!!!

Se anche voi volete fare questo test, poi fatemi sapere qual’è secondo voi il più buono!!!!!

Ah visto che questi cupcakes erano per il compleanno della Giada, mi sembrano dei degni concorrenti per il contest “La torta di compleanno” di Anna e Flavia anche se il contest è agli sgoccioli!!!

Con questa ricetta partecipo al contest “Happy Birthday Le Ricette di Anna e Flavia”:

contest 1st b-day_2

 

6 Aprile: ecco allora come vedete sopra con questa ricetta ho partecipato a questo contest e non ho vinto (ha vinto una torta super cioccolatosa) ma ho avuto una menzione speciale!!! sisisisisisisi!!! Sono super contenta della cosa, vi copio cosa hanno scritto Anna e Flavia:

….Prima di annunciarvi la ricetta vincitrice, volevamo ringraziare e mettere in evidenza 3 torte meravigliose che dunque meritano una menzione speciale:

E’ una bella soddisfazione, visto che ho pubblicato la ricetta 28 minuti dalla scadenza del contest!


 

 

 

 

Annunci

Challah (la brioche newyorkese)

E’ un po’ che devo scrivere questo post, che è stato un esperimento riuscitissimo.

Volevo qualcosa di speciale per un brunch con i miei amici, avevo preparato questa Challah che è tipo pan brioche da usare poi come base per il french toast. E oltre a questa ricetta, avevo preparato una montagna di altre cose…..ma, ovvio che c’è un ma…….ma dopo aver cucinato tutto il sabato, la domenica mattina, che succede? Succede che mi ritrovo con nanetto ammalato e quindi ho rinviato tutto! E quindi mi è toccato surgelare tutto!!!

DSC_0711

Parliamo di questo esperimento: la Challah è un pane più o meno dolce che solitamente viene mangiato a colazione e dal nome potete intuire che è una ricetta ebrea. E vi devo dire che è buonissimo!!! Io l’ho mangiato così, in versione french toast (raccomandatissimo!!!) ma anche con della semplice e super calorica nocciolata ed è uno spettacolo!!!

Ma veniamo alla ricetta.

Ingredienti secchi:

  • 575 gr di farina 00
  • 1 bustina da 5 gr di lievito secco istantaneo
  • 55 gr di zucchero (ma se lo volete più dolce potete anche mettere 100 gr)
  • 1 cucchiaino di sale

Ingredienti umidi:

  • 140 ml di acqua tiepida
  • 2 uova medie
  • 2 tuorli
  • 40 ml di olio di oliva

Ingredienti per la finitura:

  • 1 cucchiaio di albume
  • 1 cucchiaino di zucchero

In una ciotola capiente mescolate gli ingredienti secchi. in un’altra ciotola mescolate gli ingredienti umidi. Unite gli ingredienti umidi a quelli secchi e lavorate l’impasto per circa 10 minuti con la planetaria (o 15-20 minuti a mano) fino ad ottenere un impasto elastico. Formate una palla e mettetela in una ciotola pulita e unto con un po’ d’olio e coprite con un po’ di pellicola. Lasciate lievitare l’impasto per circa un’ora e mezza (o finché raddoppia di volume) dentro al forno spento ma con luce accesa (se il forno è occupato, mettete la ciotola con l’impasto li vicino).

Quando l’impasto è pronto, suddividete l’impasto in 6 porzioni uguali (io le ho pesate) e con ogni porzione formate dei salsicciotti più o meno uguali lunghi circa 30 cm. Posizionateli sopra una teglia coperta con della carta da forno (o un tappetino in silicone come avevo io)

DSC_0695

 

Unite le estremità dei salsicciotti in questa maniera:

DSC_0696

E poi cominciate ad intrecciare i salsicciotti: pensate che ogni salsicciotto sia caratterizzato da una lettera quindi partendo dall’alto in senso orario abbiamo a. b. c. d. e. ed f. Ora prendete il salsicciotto a., che è il primo in senso orario e portatelo sopra f. (ovvero l’ultimo salsicciotto)

DSC_0697

E poi prendete f. e portatelo sopra b.

DSC_0698

 

A questo punto riprendete a. e spostatelo al centro tra c. e d.

DSC_0699

 

Ora spostate b. sopra e. e f. va al centro tra c. e a.

E si va avanti così spostando quelli più esterni dall’altra parte e poi in centro. Alla fine otterrete una treccia

DSC_0702

 

Cospargete la treccia di farina, copritela con la pellicola e fatela lievitare per almeno un’ora, finché avrà raddoppiato di nuovo il suo volume. A questo punto spennellate la treccia con l’albume mescolato con lo zucchero ed infornate a forno già caldo a 180° per 20-25 minuti.

DSC_0703

DSC_0709

la Challah è pronta quando è ben dorata e sentirete un profumo dolce ed invitante di pane!!!!

DSC_0710

 

Che vi sembra? non è forse invitante?!

Ma da dove mi è arrivata l’idea della Challah? ma dal bellissimo libro che ho ricevuto in regalo dalla mother e dalla sister, ovvero “New York ricette di culto” di Marc Grossman, che fa sempre libri strepitosi!

Mi sembrava tra l’altro la ricetta giusta per prendere parte alla bellissima iniziativa di Letizia, ed infatti con questa ricetta partecipo al contest “Un anno di colazioni: i Dolci Lievitati” di Letizia in Cucina in collaborazione con FIMOra.

Immagine1

 

 

 

 

Lasagne nel piatto con porcini e pomodori secchi (vegane e senza latticini)

Le lasagne sono uno di quei piatti che non si dovrebbero toccare: cioè le lasagne alla bolognese sono la perfezione assoluta, perché andarle a rivisitare?!?!
Ma se vi dicessi che si possono fare delle fantastiche lasagne vegetariane e senza latticini ma super super gustose? Certo non sono come quelle con il ragù di carne, ma sono altrettanto appetitose e morbide!
Ovvio che dobbiamo barare un pochino! Ma il risultato è strepitoso!

DSC_0676

Ingredienti per 6 persone:

  • 12 lasagne secche da cuocere in acqua
  • 30 gr di porcini secchi
  • 8 pomodori secchi
  • 1 scalogno
  • 500 gr funghi freschi
  • 1 rametto di rosmarino

Per la salsa

  • Mezzo cucchiaio di fecola
  • 3 dl di acqua di ammollo dei funghi porcini
  • Mezzo scalogno
  • 400 ml di panna di soia
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe q.b.

Preparate i funghi: fate bollire 500 ml di acqua e mettetela in un recipiente con i porcini secchi. Fate ammorbidire anche i pomodori in poca acqua calda.  Strizzate i funghi e tritateli grossolanamente, ma tenete da parte l’acqua. Scolare i pomodori e tagliarli a pezzetti. Pulite e tagliate a fettine sottili i funghi freschi. Tritate lo scalogno e fatelo appassire con due cucchiai di olio di oliva; aggiungete i porcini, il rosmarino, il sale e il pepe. Unite i pomodori e i funghi freschi e cuocete per 5-7 minuti.
Preparate la salsa: stemperate la fecola con qualche cucchiaio di acqua dei funghi. Tritate lo scalogno e soffriggerlo con poco olio in una padella, aggiungere 2 dl di acqua dei funghi e poi la fecola.Fate cuocere mescolando continuamente, fino ad ottenere una salsa densa. Aggiungere la panna di soia e riscaldate bene la salsa. Cuocere le lasagne in acqua salata e scolatele. Ora preparate il piatto in questo modo: sul fondo del piatto mettere un cucchiaio di salsa, poi mettere una lasagna, un cucchiaio di funghi e sopra uno bello pieno di salsa, e di nuovo la pasta, funghi e salsa. Potete fare porzioni da due o tre lasagne (a seconda degli ospiti e delle lasagne che avete!). Mentre preparate gli altri piatti, mettete i piatti nel forno o copriteli in modo che non si raffreddino.

Ricetta presa dal libro “Happy food” di Donna Brown.

DSC_0675

Con questa ricetta partecipo al contest Smiling Diet di Justhermione.

Questo contest mi piace molto perché promuove ricette sane ma gustose, perché si può mangiare bene anche senza dover mortificare il palato!!!

mybannermaker_banner