Peanut Butter and Almonds Cake

Ci sono delle volte in cui uno ha bisogno del cosiddetto “confort food” che solitamente per me è ovviamente un dolce! Ma in questi casi di solito cerco dolci semplici, senza creme, perfetti per un tazza di té o anche di latte. Ma non avevo voglia della classica ciambella semplice o di una torta di mele, questa volta ho voluto provare qualcosa di più ricercato nei sapori, restando comunque nella semplicità. Ho scelto di puntare sulla frutta secca (arachidi e mandorle di vario genere) e sulla differenza di consistenze al momento del morso (!!!).

Vi presento quindi la mia Peanut Butter and Almonds Cake, o anche ciambella ai “Bagigi”!

DSC_0208

Ingredienti per uno stampo da ciambella da 22:

  • 275 gr di farina 00
  • 50 gr di farina di mandorle
  • 80 gr di burro ammorbidito
  • 200 gr di burro di arachidi
  • 85 gr di zucchero semolato
  • 85 gr di zucchero di canna
  • mezza bustina di lievito
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • mezzo cucchiaino di sale fino
  • 3 uova grandi a temperatura ambiente
  • 250 ml di latte parzialmente scremato con un cucchiaio di aceto
  • 40 gr di noci di macadamia a pezzettini
  • 40 gr di noci pecan a pezzettini

DSC_0225

Accendete il forno a 170°. Imburrate ed infarinate uno stipendio da ciambella (a meno che non sia di silicone).

In una ciotola setacciate insieme la farina 00 con il lievito, il bicarbonato e il sale e la farina di mandorle e tenetela da parte.

Mettete nella planetaria i due burri e montate per qualche minuto (se non avete la planetaria potete usare le frusta elettriche). Aggiungete i 2 tipi di zucchero e continuate a montare finché non avrete una crema gonfia e omogenea. Aggiungete un uovo alla volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta. Il composto deve apparire liscio. Se usate la planetaria a questo punto montate la frusta K. Cominciate ad aggiungere  un terzo della farina e mescolata bene, aggiungere metà del latte acido e impastare bene. Continuate alternando gli ingredienti e lavorate l’impasto finché non sarà senza grumi e chiaro.

DSC_0221

Unite le noci tritate con una spatola. Versate il composto nello stampo da ciambella.

Infornate e cuocete il dolce per 40 minuti. Fate comunque la prova dello stuzzicadenti.

Lasciate riposare la ciambella nel suo stampo per una decina di minuti, sfornatela e mettetela a raffreddare su una grata da dolci sollevata in modo che si possa raffreddare anche sul fondo.

DSC_0234

La cosa secondo me più interessante di questa ciambella è la consistenza: il burro di arachidi la rende molto morbida e leggermente umida, assolutamente non secca. La presenza della noci rende ogni morso una esperienza davvero interessante.

DSC_0240

La crosta poi era davvero liscia e fragrante, grazie sempre alla presenza del burro di arachidi.

DSC_0235

Vi assicuro che questo dolce è perfetto per la colazione o per la merenda. Una variante possibile consiste nel sostituire le noci tritate con gocce o pezzettini di cioccolato. Questo rende il dolce meno delicato, perché secondo me la presenza della farina di mandorle e le noci sono un connubio perfetto. Quindi se sostituite le noci con la cioccolata, usate 325 gr di farina normale (e non mettete i 50 gr di farina di mandorle).

DSC_0245

Cosa ne pensate allora di questa ciambella? vi stuzzica? non vi viene voglia di mordere una fetta di questo dolce delicato ma davvero pieno di sapore? Se lo provate fatemi sapere se vi siete fatti tentare dal cioccolato!!!!

La ricetta che ho fatto è una variante di una proposta trovata sul blog La dolce Vita.

Annunci

Doughnuts al forno (o ciambella di Homer)

Bentornati!!!

Lo so, sono stata via per un po’ di tempo, la verità è che ho lavorato, lavorato tanto (cit.) e quindi volevo una pausa dal resto……..ma nel frattempo ho cucinato e pasticciato e provato e ho deciso che direzione pian piano prenderà questo blog che ormai ha compiuto un anno (e non l’ho festeggiato, mannaggia!!!). Non vi svelo nulla, ve lo farò scoprire attraverso le nuove ricette che arriveranno.

So welcome back, my friends!!!

Quindi cominciamo con uno sfizio da leccarsi le dita, i famosi doughnuts (o ciambelle di Homer) ma al forno perché………..non mi piace friggere…….ma non lo dite a nessuno!!!!!

DSC_1299

 

Ingredienti per 12/15 doughnuts:

Ingredienti:

  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • 225 ml di latte parzialmente scremato tiepido
  • 60 g di zucchero semolato
  • 450 g di farina 00
  • 7 g di lievito di birra disidratato
  • 100 g di burro a temperatura ambiente (tagliato a pezzetti)
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

per la finitura al burro:

  • burro fuso
  • zucchero semolato

per la glassa al cioccolato:

  • 25 gr di burro fuso
  • 40 gr di cioccolato fuso
  • 110gr di zucchero a velo
  • 2 cucchiaini di acqua calda
  • codine di cioccolato

 

Accendete il forno statico a 200°.

Mettete nella planetaria l’uovo leggermente battuto, lo zucchero, il latte, l’estratto di vaniglia e il sale, e mescolate bene il tutto utilizzando la foglia a K.

Aggiungete circa 2/3 della farina (la quantità di farina può variare dai 350 ai 450 gr, quindi cominciate con circa 250/260 gr) a cui avrete mescolato il lievito e impastate a bassa velocità fino a quando l’impasto non risulterà omogeneo. Montate il gancio per gli impasti e fate lavorare la planetaria a velocità medio-bassa. Iniziate ad aggiungere il burro un pezzetto per volta, ed impastare fino a quando l’impasto non avrà assorbito tutto il burro, circa 10 minuti (ma dipende da quanto il burro è morbido). Aggiungete la farina rimanente, un po’ per volta (non è detto che vi serva tutta), ed impastate fino ad ottenere un impasto lucido ed elastico, morbido ma non troppo appiccicoso. Versate l’impasto sul tavolo leggermente infarinato e lavoratelo brevemente a mano, fino a quando non si attaccherà più alle mani. Fate riposare l’impasto in un recipiente leggermente unto, coperto con uno panno umido e lasciate lievitare in un luogo tiepido per circa un’ora o fino a quando il volume sarà raddoppiato. Sgonfiate l’impasto e stendetelo ad uno spessore di circa 1 cm o poco più. Per fare i doughnuts potete utilizzare lo stampo da ciambelle o potete usare due coppa pasta (uno da 7,5 cm e l’altro da 2,5 cm) e metteteli ben distanziati su delle teglie rivestite di carta forno. Coprite con pellicola e lasciatele lievitare per circa 20-30 minuti, o fino al raddoppio del volume. Cuocete in forno per circa 6-8 minuti, o fino a quando i doughnuts non saranno leggermente dorati.

 

Qui poi dovete decidere che copertura fare. Se optate per la variante al cioccolato, dovete far raffreddare i doughnuts ed intingerli nella glassa al cioccolato per metà e lasciate ricadere quella in eccesso tenendoli sospesi sopra la ciotola, prima di girarli e metterli su una gratella.

Per preparare la glassa, mescolate insieme tutti gli ingredienti con un cucchiaio o una forchetta fino ad ottenere un impasto omogeneo. Se la glassa è troppo densa, potete aggiungere un po’ di acqua calda.

DSC_1290DSC_1291

Li potete decorare con delle codine di cioccolato, se le avete.

Se invece volete la variante allo zucchero, una volta che i doughnuts sono cotti,  li dovete subito spennellare con un velo di burro fuso e poi li dovete passare in abbondante zucchero semolato.

DSC_1210

Allora cosa ne pensate di queste ciambelline???? non sono una tentazione quasi light (visto che non sono neanche fritti)?!??!?!?!?

Se li provate, fatemi sapere che copertura avete scelto!!!!

Ricetta presa dal bellissimo blog La ciliegina sulla torta (speriamo che a breve venga aggiornato).

DSC_1332