Lasagne nel piatto con porcini e pomodori secchi (vegane e senza latticini)

Le lasagne sono uno di quei piatti che non si dovrebbero toccare: cioè le lasagne alla bolognese sono la perfezione assoluta, perché andarle a rivisitare?!?!
Ma se vi dicessi che si possono fare delle fantastiche lasagne vegetariane e senza latticini ma super super gustose? Certo non sono come quelle con il ragù di carne, ma sono altrettanto appetitose e morbide!
Ovvio che dobbiamo barare un pochino! Ma il risultato è strepitoso!

DSC_0676

Ingredienti per 6 persone:

  • 12 lasagne secche da cuocere in acqua
  • 30 gr di porcini secchi
  • 8 pomodori secchi
  • 1 scalogno
  • 500 gr funghi freschi
  • 1 rametto di rosmarino

Per la salsa

  • Mezzo cucchiaio di fecola
  • 3 dl di acqua di ammollo dei funghi porcini
  • Mezzo scalogno
  • 400 ml di panna di soia
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe q.b.

Preparate i funghi: fate bollire 500 ml di acqua e mettetela in un recipiente con i porcini secchi. Fate ammorbidire anche i pomodori in poca acqua calda.  Strizzate i funghi e tritateli grossolanamente, ma tenete da parte l’acqua. Scolare i pomodori e tagliarli a pezzetti. Pulite e tagliate a fettine sottili i funghi freschi. Tritate lo scalogno e fatelo appassire con due cucchiai di olio di oliva; aggiungete i porcini, il rosmarino, il sale e il pepe. Unite i pomodori e i funghi freschi e cuocete per 5-7 minuti.
Preparate la salsa: stemperate la fecola con qualche cucchiaio di acqua dei funghi. Tritate lo scalogno e soffriggerlo con poco olio in una padella, aggiungere 2 dl di acqua dei funghi e poi la fecola.Fate cuocere mescolando continuamente, fino ad ottenere una salsa densa. Aggiungere la panna di soia e riscaldate bene la salsa. Cuocere le lasagne in acqua salata e scolatele. Ora preparate il piatto in questo modo: sul fondo del piatto mettere un cucchiaio di salsa, poi mettere una lasagna, un cucchiaio di funghi e sopra uno bello pieno di salsa, e di nuovo la pasta, funghi e salsa. Potete fare porzioni da due o tre lasagne (a seconda degli ospiti e delle lasagne che avete!). Mentre preparate gli altri piatti, mettete i piatti nel forno o copriteli in modo che non si raffreddino.

Ricetta presa dal libro “Happy food” di Donna Brown.

DSC_0675

Con questa ricetta partecipo al contest Smiling Diet di Justhermione.

Questo contest mi piace molto perché promuove ricette sane ma gustose, perché si può mangiare bene anche senza dover mortificare il palato!!!

mybannermaker_banner

Risotti ai finferli e Asiago

Sabato ho trovato dei magnifici finferli al mercato a Padova e non ho potuto resistere!

Unico problema: come utilizzarli in modo da rendergli davvero giustizia? Un bel risotto!!!

DSC_0342

Ingredienti per 2 persone:

  • 140 gr di riso per risotti
  • 200 gr di finferli
  • 10 gr di burro
  • 30 gr di formaggio Grana grattuggiato
  • 70 gr di formaggio Asiago
  • brodo di carne q.b.

Lavare bene i finferli avendo cura di pulirli sulla testa aprendoli e passandoli sotto l’acqua corrente. Farli sgocciolare bene.

Mettere il burro in una pentola e tostare il riso per un paio di minuti, aggiungere i funghi e poi coprire di brodo il riso ed i funghi. Cuocere ed aggiungere brodo in modo che il riso resti morbido a seconda del temo di cottura del riso riportato sulla confezione. A circa 7 minuti dalla fine della cottura, aggiungete l’Asiago fatto a pezzettini. Mescolate bene e dopo un paio di minuti assaggiate per controllare se va bene di sale.

Quando il tempo di cottura è arrivato a termine oppure ritenete che il riso sia quasi pronto, spegnete il fuoco, aggiungete il formaggio grana, mescolate e coprite la pentola per altri 2 minuti.

A questo punto servite il vostro risotto!!!!

Note: io ho usato un buonissimo brodo di carne che avevo fatto quel giorno, ma potete anche usare un brodo vegetale, probabilmente servirà un pò di sale in più, ma valutate dopo aver messo l’asiago, ricordando che poi ci andrò anche dell’altro formaggio molto saporito.

Farfalle della (mia) nonna

Quando ero piccola mia nonna aveva una osteria e io ero spesso lì, soprattutto d’estate. L’unico giorno in cui l’osteria era chiusa, era il mercoledì.

DSC_0012

Quindi il mercoledì mia nonna non cucinava quasi mai, si andava in rosticceria di solito a prendere delle cose già pronte; ma ogni tanto capitava che facesse questa pasta che era una delle sue preferite (almeno così mi ricordo io).

E’ una pasta semplicissima e per me significa estate, ma in realtà ora si può fare tutto l’anno.

E’ delicata e  adatta anche a pranzi con amici o per far mangiare le zucchine ai bimbi!

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 gr di farfalle
  • 1 zucchina grande
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine
  • pepe possibilmente fresco da macinare
  • 150 gr di ricotta

Mettere a bollire l’acqua.

Nel frattempo scaldate l’olio in una padella grande e tagliate la zucchina a rondelle sottili (ma non troppo) e rosolatele nell’olio caldo. Le zucchine si devono cuocere e dorare. Salare leggermente le zucchine. Lasciarle riposare nella padella.

Quando le farfalle saranno a metà cottura circa, aggiungere la ricotta nella padella e amalgamare il tutto e scaldare il composto a fiamma bassa. Prima di scolare la pasta aggiungete alla padella uno/due cucchiai di acqua di cottura e poi scolate le farfalle al dente e versatele direttamente nella pentola.

Mescolare bene e come tocco finale aggiungete una macinata di pepe fresco (possibilmente).

Pasta gialla

Ultimamente sto provando una nuova spezia che prima non usavo: la curcuma……Vedo che viene usata spesso nella cucina etnica asiatica e quindi mi ha un pò incuriosita. Ecco io la trovo una spezia “dolce”, non è piccante come paprika e curry, anche se non ha niente a che fare con la cannella, è assolutamente diversa, insomma va provata!!!

DSC_0040

Ingredienti per due persone:

  • 150 gr di pasta corta (quella che preferite)
  • un peperone giallo
  • 100 ml di panna da cucina
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1/2 cucchiaino di curry
  • pepe nero
  • 1 cucchiaio di olio di oliva

Cuocete la past come fate di solito. Nel frattempo tagliate a pezzettini piccoli il peperone giallo e saltatelo in padella con l’olio d’oliva. Aggiungete un pò di sale e pepe ai peperoni. Quando mancano circa 3 minuti a scolare la pasta aggiungete ai peperoni la curcuma e il curry, mescolate bene e dopo circa 1 minuto aggiungete la panna, che si deve un pò addensare.

Quando la pasta è pronta, scolatela e versatela subito nella padella (sperando che trattenga un pò di acqua di cottura) e saltatela per un minuto sul fuoco mescolando bene in modo che la pasta prenda bene tutto il sugo.

Note: ho aggiunto il curry perchè il peperone è dolce e insieme alla curcuma che è altrettanto dolce, mi sembrava mancasse qualcosa.

Cous Cous alle verdure

Per me il cous cous è uno di quei piatti semplici che non ha bisogno di ricette anche perchè lo faccio ogni volta in modo diverso a seconda di quello che ho in casa.

Però mi rendo conto che non è così per tutti, per questo ho deciso di mettere una ricetta veloce e semplice che può essere servita sia calda che fredda.

DSC_1065

Ingredienti per 4 persone:

  • 280 gr di cous cous
  • 1 ciopollotto o una cipolla
  • 1 peperone
  • 1 zucchina
  • 100 gr di pomodorini
  • 4 cucchiaino di olio di oliva + 2 cucchiai
  • 320 ml di acqua

Premessa: la cottura del cous cous potrebbe anche essere diversa da quella che vi indico io, quindi leggete sempre le istruzioni sulla confezione.

Per prima cosa si tagliano le verdure a tocchetti e si saltano in padella con i due cucchiai di olio di oliva; aggiungere il sale.

Nel frattempo si cuoce il cous cous in questo modo: si porta ad ebolizione l’acqua leggermente salata; si aggiungono i 4 cucchiaini di olio e poi si spegne la fiamma e si versa il cous cous nella pentola. Si mescola dolcemente e si mette un coperchio e si lascia riposare per 5 minuti.

Passato questo periodo si “sgrana” il cous cous con una forchetta, e si aggiungono le verdure (se sono pronte altrimenti si aspetta che siano pronte) e si mescola bene. Servire subito o lasciarlo raffreddare.

Note: potete usare le verdure che volete, a patto che siano “mediterranee” perchè si sposano meglio. Volendo potete aggiungere anche del pollo tagliato a tocchetti e saltato con le verdure. Sconsiglio le patate tra le varie verdure.

Spaghetti con pomodorini al forno

Cosa c’è di più semplice e, diciamocelo pure banale, degli spaghetti al pomodoro? Beh con questa ricetta vi ricrederete di sicuro!!!

E’ una ricetta di una facilità disarmente ma che rende tantissimo. La consiglio anche per una cena con amici oppure per una cena romantica, soprattutto se il cuoco è lui!

Piccola digressione: sono convinta che sia molto più difficile fare un buon piatto con poco, che con ingredienti super ricercati; questa ricetta è stata una vera rivelazione, perchè davvero da? una grandissima soddisfazione.

 

DSC_1027

Ingredienti per 2 persone (raddoppiate se siete in 4, etc.):

  • 3 cucchiai di pangrattato possibilmente integrale
  • 1 spicchio d’aglio
  • 200 gr di pomodorini datterini o ciliegini
  • 150 gr di spaghetti (anche integrali)
  • 3 cucchiai di olio d’olia

Accendete il forno a 180° C. Intanto mettere a bollire l’acqua per gli spaghetti.

Versate 2 cucchiai di olio in una pirofila che può andare in forno, cospargere con il pangrattato e poi sistemare sopra i pomodorini tagliati a metà con la parte più larga verso il fondo della pirofila; aggiungete l’altro cucchiaio d’olio e salate leggermente (ma non troppo). Aggiungere l’aglio: vi consiglio di togliere l’anima in modo che non risulti troppo forte il suo sapore, ma poi dipende da quanto vi piace l’aglio.

Cuocete i pomodorini in forno per una decina di minuti o quello che serve abbrustolirli un pò. Togliere l’aglio.

Quando gli spaghetti sono pronti, versarli nella pirofila con un paio di cucchiai di acqua di cottura (oppure non scolare bene gli spaghetti) e mescolare.

Note: io consiglio di usare pomodorini piccoli e possibilmente dolci, così il piatto viene moooolto meglio.

La ricetta è presa dal libro “Happy food” recensito nella pagina “Libri”.

Riso basmati con zucchine al curry

Il curry mi ha folgorato qualche anno fa durante un viaggio lampo in India e da allora lo faccio molto spesso.

Ho inventato questa ricetta da pochissimo, cercando di pulire il frigo: avevo questa triste zucchina, e siccome per me zucchina=risotto (quasi un “confort food” per me) mi stavo accingendo a fare il riso in questa maniera classica, quando mi sono resa conto che avevo solo del riso per insalate e quindi di necessità virtù…Il passaggio al riso basmati è venuto poi di conseguenza quando mi sono resa conto di quanto era buono!!!

E’ una ricetta semplice, veloce e super gustosa, provare per credere!!!!

Ingredienti per una persona:

  • 1 zucchina
  • 70 gr di riso basmati
  • 1 cucchiaino di curry (dipende da quanto vi piace, io solitamente tendo ad abbondare)
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine

Cominciare bollendo il riso in acqua salata; nel frattempo tagliare le zucchina a pezzettini abbastanza piccoli (io la taglio per lungo prima a metà e poi in 4 e poi faccio pezzi da circa mezzo centimentro) e saltarle in una padella antiaderente con l’olio caldo.

A circa metà cottura del riso, aggiungere il curry alle zucchine e mescolare bene. Se serve, aggiungere alle zucchine un paio di cucchiai di acqua di cottura del riso: non si deve formare una vera e propria cremina, ma le zucchine non devono essere nemmeno troppo asciutte. Infatti quando si aggiunge il curry, meglio abbassare la fiamma.

Scolare il riso e buttarlo nella padella con le zucchine e girare bene il tutto con un cucchiaio di legno e mangiare di gusto.

Note: meglio non salare le zucchine, perchè il curry è molto saporito.

Se potete scegliere il curry, meglio prendere quello che trovate tipo al supermercato in sacchettini di plastica, non nelle boccettine di vetro: quello diciamo delle classiche marche di spezie ha pochissimo sapore. Provate a prenderlo in erboristeria, e sentirete la differenza!!!

DSC_0980