Cheesecake alla vaniglia con cioccolato e caramello

Ci sono dei dolci che sono troppo golosi, anche se non ti fanno impazzire, come le cheesecake: su di me non hanno lo stesso impatto di altri dolci, ma questa ricetta mi sembrava fantastica.

E quale migliore occasione del compleanno del mio fidanzato, che invece stravede per le cheesecake, per provarla?

Intanto vi mostro il risultato finale:

DSC_1174

 

Ingredienti per una tortiera da 20 cm:

Ingredienti per la base:

  • 230 gr di biscotti Digestive
  • 40 gr di zucchero
  • 70 gr di burro fuso
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Ingredienti per la farcitura:

  • 350 gr di philadelphia
  • 250 gr di ricotta
  • 3 uova medie temperatura ambiente
  • 180 gr di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 120 ml di panna acida

Ingredienti per la salsa al caramello:

  • 180 gr di zucchero semolato
  • 90 gr di burro
  • 120ml di panna fresca

Ingredienti per la ganache al cioccolato:

  • 150 ml di panna
  • 150 gr di cioccolato fondente
  • noci pecan per decorare

Prepariamo la base:

Fondete il burro in un pentolino e mettete da parte. Nel frattempo sbriciolate grossolanamente i biscotti nel mixer e tritateli abbastanza finemente, poi versateli in una ciotola e aggiungete lo zucchero. Mescolate e aggiungete il burro fuso. Mescolate con una forchetta o con le mani finché il composto è tutto umido.

Mettete della carta da forno sul fondo del vostro stampo apribile e imburrate i lati.

Versate il composto in più volte: mettete qualche cucchiaio di composto sul fondo e poi stendete col dorso del cucchiaio; andate avanti così e fate il fondo della teglia, e poi andate a fare i bordi. Sempre aggiungendo l’imposto e pressando con il dorso del cucchiaio riuscirete ad arrivare fino in cima allo stampo. Un consiglio: cercate di non fare troppo spesso l’attacco tra il fondo e il bordo altrimenti si rompe quando tagliate la torta. Finito il composto di biscotto, mettete la teglia in frigorifero per almeno 30 minuti.

Prepariamo la farcitura:

Accendete il forno a 180°. In una ciotola grande sbattete insieme con lo sbattitore elettrico la ricotta con la philadelphia, aggiungete lo zucchero e la vaniglia e mescolate bene. A parte sbattete le uova leggermente, non serve che diventino spumose e aggiungetele al composto, ma a questo punto mescolate con un cucchiaio di legno, le uova non si devono gonfiare.  Come ultima cosa aggiungete la panna acida e mescolate bene. Versate la farcitura sulla base di biscotti e infornate la torta per 35-45 minuti. Potrebbe servire più tempo per la cottura: la torta dev’essere tremolante ma non troppo. Prima di tirarla fuori dal forno, lasciatela nel forno con lo sportello aperto per almeno 5 minuti.

Appena la torta è pronta, tiratela fuori dal forno e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente.

DSC_1147

Nel frattempo preparate la ganache al cioccolato: sciogliete a bagnomaria il burro con il cioccolato fatto a pezzettini. Lo dovete sciogliere lentamente e poi mescolate con un cucchiaio di legno finché il cioccolato diventa lucido. Quando il cioccolato è pronto, va messo in frigo per farlo solidificare. Ogni 15/20 minuti controllate quanto si è solidificato il cioccolato, deve diventare abbastanza solido ma dev’essere ancora spalmabile.

Per finire preparate la salsa al caramello. Ho scelto una pentola dal fondo spesso e larga e con il fondo chiaro, visto che bisogna controllare il colore del caramello. Mettere nella pentola un po’ di zucchero e fare fondere a temperatura media, quando comincia a sciogliersi si può aggiungere altro zucchero e mescolare brevemente, solo per bagnare il nuovo zucchero. Se alla fine vi viene il panico perché ci sono un po’ di grumi, non vi agitate, semplicemente muovete lo zucchero nella pentola muovendo la pentola in modo che il caramello già fatto fonda il restante zucchero. Appena il caramello ha un bel colore biondo chiaro, togliere la pentola dal fuoco e aggiungere il burro e poi la panna facendo molta attenzione: non va versata tutta insieme in un colpo ma a filo e abbastanza lentamente, e mentre la state versando mescolate bene con una frusta. Lasciare raffreddare.

Quando il cioccolato è pronto, va messo sulla cheesecake, ne va messo circa 1/3:

DSC_1152

 

Aggiungete il caramello, quello che serve per ricoprire la cheesecake:

DSC_1159

 

Mettete la cheesecake in frigo se serve far solidificare il caramello, oppure anche 10 minuti in freezer. A questo punto aggiungete il restante cioccolato e ricoprite il dolce che poi dovrete decorare con le noci pecan.

DSC_1157

Lasciate rassodare la cheesecake in frigorifero per tutta la notte.

Ecco la cheesecake finita:

DSC_1172

Purtroppo non ho foto da farvi vedere dell’interno della cheesecake con il caramello che scende dolcemente sul bianco della farcitura, ma è finita praticamente subito!!!

 

Cheesecake al burro di arachidi e cioccolato (ricetta di Nigella)

foto2

Questa Cheesecake è semplicissima e davvero buona! Io non amo particolarmente le cheesecake, solitamente sostituisco il Philadelphia con ricotta e mascarpone ma in questo caso non si sente per nulla.

La ricetta l’ho presa dalla trasmissione di Nigella e ho fatto giusto un paio di modifiche.

Questo è quello che serve:

Ingredienti per la base:

  • 200 gr biscotti secchi (io ho usato i Digestive)
  • 50 gr di burro a temperatura ambiente
  • 100 gr di gocce di cioccolato fondente (o tritare una tavoletta)
  • 50 gr di arachidi salate tostate

Ingredienti per la crema:

  • 500 gr di Philadelphia  a temperatura ambiente (io ho usato 250 gr di Philadelphia e 250 gr di mascarpone)
  • 70 ml di panna acida
  • 3 uova intere
  • 3 tuorli
  • 200 gr di zucchero semolato
  • 150 gr di burro di arachidi

Ingredienti per il topping:

  • 250 ml di panna acida
  • 100 gr di cioccolato al latte a pezzetti
  • 30 gr di zucchero di canna

Foderare completamente una tortiera apribile da 26 o da 24 con della carta forno.

Preriscaldare il forno a 170° C.

Per prima cosa va preparata la base: tutti gli ingredienti vanno messi nel mixer e tritati finemente. Versare il composto nella tortiera a stenderlo sul fondo e fare dei bordi da circa 2/3 cm con il dorso di un cucchiaio. Mettere la tortiera in frigorifero.

Mentre la base riposa, prepare la crema mettendo tutti gli ingredienti nel mixer e mescolare fino a che non si formeranno delle bollicine.

Prendere la tortiera e versare la crema sulla base di biscotti.

Cuocere per 50 minuti circa, ma si può arrivare anche a un’ora: la superficie dev’essere ben dorata.

Il topping si può preparare dopo che la torta ha finito di cuocere: estrarla dal forno e lasciarla riposare ma non spegnere il forno.

Sciogliere la cioccolata con lo zucchero nella panna dolcemente: il composto non deve bollire ma deve diventare lucido.

Versare il topping sopra la torta e rinfornarla per altri 10 minuti.

Quando la cheesecake sarà abbastanza fredda, metterla in frigo per almeno 3 ore (meglio tutta la notte).

Note: la cheeesecake è buonissima anche senza il topping. Se preferite usare del cioccolato fondente per il topping, usate dello zucchero semolato al posto di quello di canna.

Potete sostituire il mascarpone con ricotta o utilizzare tutta Philadelphia. Se però usate il mascarpone, potete anche evitare la panna acida. Lo so, le uova sono tante!!! Io non ho provato, ma ho visto che in qualche altro blog hanno usato solo le 3 uova intere.

Provatela, non ve ne pentirete!!!!

Il brunch della domenica

Ecco, domani (che è sabato) avrò degli amici a casa per il nostro brunch della domenica.

Abbiamo istituito questa “tradizione” da poco per cercare di vederci con regolarità, ora che è arrivato Lorenzo, il mio bimbo che ormai ha quasi nove mesi e che ride quando mi vede indaffarata nella mia mini cucina mentre lui sta tranquillo sul seggiolone…. magari da grande farà lo chef, o almeno saprà cucinare.

Il menù di domani prevede:

– uova e bacon (è un brunch!)

– insalata di riso (è estate)

– muffin ai mirtilli (ricetta presa da uno dei miei libri sui muffin)

– cheesecake al burro di arachidi (ricetta presa dalla trasmissione di Nigella)

Domani o domenica caricherò le ricette dei dolci, prima devo assaggiarli per vedere come sono venuti!!!